Questo sito fa uso di cookie tecnici per una tua migliore esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito, accetti la nostra policy di uso dei cookie.

Problemi Windows Update

Windows 10, risolvere i problemi di Windows Update

Capita che a volte Windows 10 smetta di effettuare gli aggiornamenti tramite Windows update, rimanendo all'infinito alla ricerca degli stessi o presentando dei codici di errore che ne impediscono l'installazione; gli errori più comuni sono: 0x80073712, 0x800705B4, 0x80004005, 0x8024402F, 0x80070002, 0x80070643, 0x80070003, 0x8024200B, 0x80070422, 0x80070020.

Ricordiamo che avere un sistema sempre aggiornato all'ultima versione non solo è importante per poter disporre delle nuove funzioni, ma soprattutto è fondamentale per la sicurezza dei vostri dati. Vediamo quindi come procedere in questi casi:
La prima operazione è eseguire lo strumento "risoluzione dei problemi di Windows Update", il tool messo a diposizione da Microsoft per questa specifica esigenza; il tool è scaricabile da QUESTO LINK 

Qualora il tool non riuscisse a risolvere il problema, il successivo passo è quello di scaricare la versione più recente dell'aggiornamento dello stack di manutenzione (KB4456655) corrispondente alla versione di Windows installata; è possibile scaricare l'aggiornamento da QUESTO LINK 

Qualora anche l'aggiornamento dello stack di manutenzione non avvesse risolto il problema, è possibile eseguire due comandi dal prompt dei comandi. Per fare questo, aprire il prompt dei comandi in modalità amministratore:

  • Nella barra di ricerca digitare CMD
  • Cliccare col tasto destro del mouse sulla voce "Prompt dei comandi" trovata
  • Scegliere "Esegui come amministratore"

Digitare i seguenti comandi:

  1. dism.exe /Online /Cleanup-image /Restorehealth (attendere che il sistema abbia terminato)
  2. sfc /scannow (attendere che il sistema abbia terminato, dopodichè chiudere il prompt dei comandi ed eseguire di nuovo Windows Update).


Il 90% delle volte, queste procedure saranno in grado di ripristinare il corretto funzionamento di Windows Update nel vostro sistema. Se invece fate parte di quel 10%... sarà necessario procedere con delle soluzioni un po' più drastiche, come la Reimpostazione del sistema (vedi il nostro articolo), o un bel "formattone vecchia maniera"..