Questo sito fa uso di cookie tecnici per una tua migliore esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito, accetti la nostra policy di uso dei cookie.

Windows 10, licenza più permissiva

Windows 10 e riattivazione della licenza

Fino ad ora i sistemi operativi Microsoft (nelle versioni OEM) legavano la licenza all'hardware del PC, il che comportava grossi problemi, se non l'impossibilità, di riattivare la licenza in seguito al cambiamento di componenti hardware, scheda madre in primis.

Microsoft dalla versione 1607, Build 14372.0 di Windows 10 (Anniversary Update) ha cambiato la modalità di convalida della licenza, introducendo il "diritto digitale", che lega la licenza non più all'hardware, bensì all'account Microsoft personale. Questo significa che potremmo cambiare l'hardware (scheda madre compresa) del nostro PC, riutilizzando la licenza già acquistata.

Nella pratica, cosa bisogna fare? Dopo aver effettuato l'accesso con il vostro account Microsoft, la licenza dovrebbe essere attivata in automatico; nel caso in cui la licenza non risultasse attivata, comparirà un pulsante "Risoluzione dei problemi" da cui poter indicare "Ho modificato l'hardware di questo dispositivo di recente" e procedere quindi alla riattivazione gratuita della licenza.

win10attiva

E' importante sottolineare che la riattivazione potrebbe non andare a buon fine se:

  • L'edizione di Windows 10 attualmente installata sul computer non corrisponde all'edizione di Windows collegata alla licenza digitale
  • Il computer che si sta cercando di attivare non è lo stesso che in precedenza si aveva collegato alla licenza digitale
  • Windows 10 non è mai stato attivato su quel computer
  • È stato raggiunto il limite del numero di riattivazioni di Windows per quel computer
  • Il computer ha più di un amministratore e un altro amministratore ha già riattivato Windows su quel computer
  • Il computer è gestito dalla tua organizzazione e l'opzione per la riattivazione di Windows non è disponibile
Pin It