Questo sito fa uso di cookie tecnici per una tua migliore esperienza di navigazione. Continuando ad utilizzare il sito, accetti la nostra policy di uso dei cookie.

CyberWar la guerra informatica alle porte

Le notizie delle folli dichiarazioni e gesta del regime di Pyongyang, non sono le uniche notizie di guerra che circolano in rete: si parla di una guerra meno agli occhi di tutti e che coinvolge informatica ed intelligence.
Ricercatori di Symantec e Kaspersky Lab tempo fa hanno ipotizzato che l’origine del Ransomware WannaCry potrebbe essere Nord Coreana; hanno infatti dichiarato che analizzando il virus WannaCry, è stato identificato parte di codice prelevato da un virus che qualche mese addietro venne usato da un gruppo di hacker Nord Coreani, il "Lazarus Group", per attuare un grosso attacco informatico ai danni di una banca del Bangladesh, che fruttò loro più di 81 milioni di dollari.
Un altro elemento è che alcuni esperti di sicurezza informatica hanno affermato che a differenza di altri ransomware precedenti, il cui intento era oggettivamente quello di fare più soldi possibili, con WannaCry sembra che il virus sia stato diffuso con l’intento di causare il maggior numero possibile di danni.
L’ombra della Corea del Nord, non è comunque l’unica ad oscurare il panorama informatico: è notizia di questi giorni che il governo americano ha interdetto i software di origine russa da tutte le agenzie federali Americane, le quali dovranno immediatamente rimuovere tutti i software provenienti dall’ex Unione Sovietica dalle strutture informatiche; la preoccupazione è che questi software contengano dei cavalli di troia utilizzati per penetrare nei computer.
Proprio le suite di sicurezza informatica di Kaspersky Lab sono entrate nel mirino del governo americano che consci di una diffusione del pacchetto russo che vanta più di 400 milioni di utenti, sono preoccupati del fatto che il governo russo un domani potrebbe emanare una legge che costringa Kaspersly a fornire ed intercettare comunicazioni riservate.
Altro elemento “preoccupante” è che Kaspersky Lab abbia da poco immesso sul mercato, con stupore dei più, una suite di sicurezza Free, scaricabile ed installabile gratuitamente che potrebbe contribuire enormemente alla distribuzione sui PC di tutto il mondo.

Pin It

Tags: sicurezza informatica, cyberwar,, kaspersky